La cura del territorio terrazzato in Val Codera

P1040461

I terrazzamenti sono testimonianza di un uso cosciente del territorio, basato sulla valutazione accurata delle colture da praticare in relazione alla quota, all’orientamento e all’esposizione dell’area da terrazzare, alla pendenza da assegnare al piano, alla permeabilità del suolo, allo scorrimento delle acque ecc. I terrazzi rivestono diverse funzioni:

  • controllo e gestione idraulica

  • incanalamento delle acque pluviali e smaltimento delle acque in eccesso, irrigazione

  • lotta contro l’erosione in relazione alla diminuzione della pendenza

Queste funzioni si traducono in un insieme di relazioni che uniscono tra di loro i manufatti di cui è costituito il terrazzamento, in modo tale da formare un sistema in cui tutti gli elementi ricoprono un ruolo indispensabile e contribuiscono al buon funzionamento dell’insieme.

P1040459

Prendersi cura di un territorio significa, soprattutto per alcune zone montane dove è forte l’abbandono, recuperare i terrazzamenti oramai in disuso. Sin dall’inizio l’Associazione Amici della Val Codera ha inserito tra i suoi obiettivi la manutenzione del paesaggio agrario, favorendo la conservazione della biodiversità, conservando le specie colturali autoctone e stimolando il recupero di varietà tradizionali. Quindi l’agricoltura quale motore per gestire un territorio, per tutelare e recuperare il paesaggio di una valle particolare, la Val Codera, non raggiungibile da automobili.

 

I volontari “arruolati” hanno da sempre costituito la più grande risorsa per la gestione della valle. Infatti l’Associazione accoglie da sempre coloro che hanno interesse a collaborare nei lavori agricoli: preparazione dei coltivi, vangatura e semina; cura dei campi coltivati e sfalcio dei prati; raccolta dei prodotti della terra con sistemazione dei coltivi per il riposo invernale; recupero della legna per il fabbisogno invernale; manutenzione degli orti, sfalcio e pulizia di coltivi abbandonati per il loro successivo riuso; rifacimento dei muretti a secco.

Nel tempo si sono succeduti molti volontari, italiani e stranieri, alcuni fanno parte del WWOOF, un movimento mondiale  che mette in relazione volontari e progetti rurali promuovendo esperienze educative e culturali basate su uno scambio di fiducia senza scopo di lucro, per contribuire a costruire una comunità globale sostenibile; altri sono del Servizio Civile Internazionale (SCI), un movimento laico di volontariato che promuove campi di volontariato su svariati temi, e nel mese di giugno 2016 hanno svolto per due settimane una serie di attività in Val Codera: dallo sfalcio alla pulizia e al recupero di terrazzamenti abbandonati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...